4 maggio 2012

Frutta e Ortaggi di Maggio

NOI NON SIAMO NATI SOLTANTO DA NOSTRA MADRE,
ANCHE LA TERRA E' NOSTRA MADRE, CHE PENETRA IN NOI GIORNO DOPO GIORNO
CON OGNI BOCCONE CHE NOI MANGIAMO.
-PARACELSO-


F R U T T A


Prunus Avium
E' un frutto disintossicante per la sua grande attività diuretica e lassativa.
Molto ricca di minerali oltre che di acidi organici, la CILIEGIA è un valido ausilio nei casi di demineralizzazione
e di dolori articolari.
Citrus Aurantium Dulcis
Frutto prezioso, solare, ricco di vitamina A e C.
L' ARANCIA è indicata a tutti ma particolarmente nei casi di demineralizzazione, febbre, ipercolesterolemia, tendenza alle emorragie.
E' spesso assunta in succo, utile effettivaemente in alcuni casi, ma è molto meglio mangiarla, masticandola bene.
Ad alcuni risulta indigesta, in questo caso si possono consumare altri agrumi come ad esempio il pompelmo dalle simili caratteristiche.
Questo frutto assomiglia alle ghiandole dei seni della donna, ne stimola infatti il movimento interno ed esterno della linfa.
  
Fragraria Vesca
Frutto con potente azione disintossicante, che agisce con forza stimolandole, sulle funzioni del fegato e dei reni, ma poichè coinvolge in questo processo depurativo anche gli altri organi che concorrono a questo obiettivo (vie respiratorie e pelle), pùò a volte determinare reazioni cosiddette  allergiche.
Allo stato secco, pur conservando intatte le proprietà del frutto fresco, la FRAGOLA assume maggiori caratteristiche nutritive (non a caso, assieme alle mandorle, all' uvetta e alle nocciole, costituiva un tempo l' elemosina più gradita dai frati questuanti).

Kiwi

 
Si tratta di una bacca commestibile, ricca di vitamina C e con buoni livelli di potassio
e vitamina E




 VERDURA


Allium Sativum
Piante dalle innumerevoli proprietà benefiche anche l' AGLIO viene utilizzato come alimento-medicamento.
Buon diuretico e per la sua capacità di stimolare la secrezione dei succhi gastrici, facilita molto la digestione, specialmente dei cibi proteici.
Ottimo anche per prevenire le infezioni generali, intestinali e delle vie respiratorie, in caso di ipertensione e contro i parassiti intestinali.

Asparagus Officinalis
Germogli consumati in primavera, gli ASPARAGI svolgono una efficace azione di drenaggio renale.

Daucus Carota
  La CAROTA stimola la formazione dei globuli rossi, attiva le difese organiche, agisce beneficamente sullo stomaco e sull' intestino, nella diarrea (soprattutto infantile) e nella stitichezza, favorisce la funzionalità epatobiliare, utile nel migliorare tutte le affezioni cutanee e nel prevenire l' invecchiamento.
La carota va consumata cruda, semplicemente spazzolata sotto l' acqua corrente, oppure consumata come succo.


E' interessante anche sapere che:

questo ortaggio assomiglia all' occhio umano, alla pupilla, all' iride, le linee radiali assomigliano all' organo oculare, migliora circolazione sanguigna e vista.

Lactuca Sativa
 Vegetale coltivato in moltissime varietà, costituisce un ulteriore esempio di come gli ortaggi diano un contributo importante al funzionamento dell' organismo e al suo benessere al di là dell' apporto di proteine, zuccheri e grassi.
Il lattice biancastro della LATTUGA ha proprietà sedative e calmanti, agisce inoltre passivamente sul fegato e sui reni, come d' altra parte tutte le composite, di cui la lattuga conserva, seppur attenuate, le proprietà.


Piselli
 Particolarmente sazianti e dotati di un leggero effetto diuretico, i PISELLI sono un contorno ideale per le diete disintossicanti di primavera e d'estate.
Fra i numerosi legumi, i piselli sono, come le fave, i più facilmente tollerati anche da chi soffre di meteorismo e colite e non può permettersi di consumare fagioli, ceci e lenticchie.
Il loro patrimonio nutritivo si conserva a patto di cuocerli brevemente, in poca acqua, a pentola coperta.
Sotto forma di minestra e/o passati, combinati a scalogni o cipollotti primaverili sono un buon rimedio contro ritenzione idrica e cellulite.
 I piselli secchi, molto più energetici, sono ricchi di ferro, magnesio e zinco, minerali particolarmente utili nei momenti di affaticamento fisico e mentale.
 La medicina cinese li raccomanda, sotto forma di purea o di minestra, in caso di foruncolosi, infiammazioni cutanee, per prevenire la ritenzione di liquidi e il gonfiore premestruale.

Raphanus Sativus
Efficace antitosse, il RAVANELLO è in grado di risolvere un mal di testa congestizio (quelli che accompagnano i raffreddori e le sinusiti).
Ottimo insaporitore degli ortaggi crudi misti ma anche gustato da solo, affettato e condito con olio evo, sale e un pizzico di pepe.


Beta Vulgaris Cycla
Coste e BIETOLE vantano particolarmente proprietà rinfrescanti, diuretiche e lassative.
Sono ortaggi che si mangiano generalmente cotti, buttando, con l' acqua di cottura, molte delle possibilità terapeutiche.
Al contrario le foglie più piccole e tenere possono vantaggiosamente entrare a far parte delle insalate miste crude che precedono il pasto.

Allium Coepa
Non a caso usato da millenni nella pratica terapeutica popolare, la CIPOLLA è un altro degli alimenti-medicina le cui virtù sono paragonabili a quelle dell' aglio ma con caratteristiche e peculiarità proprie.
Oltre che un potente stimolante di tutte le funzioni organiche, la cipolla è antianemica e antibatterica, stimola la funzionalità renale favorendo l' eliminazione delle scorie azotate, mantiene l' elasticità arteriosa, abbassa efficacemente il livello di glucosio.
Integra benissimo, cruda, tutte le insalate miste in qualsiasi periodo dell' anno e costituiscono la base per ottenere ottime minestre, saporiti minestroni e risotti (dal punto di vista terapeutico queste preparazioni non sono altro che dei decotti di varie verdure ed erbe aromatiche).

E' interessante anche sapere che:
le cipolle assomigliano alle cellule del corpo.
Le ricerche di oggi dimostrano che aiutano a pulire i rifiuti su tutte le cellule corporali.
Producono anche le lacrime che lavorano lo strato epiteliale degli occhi.



Il segreto della cipolla

video







Nessun commento:

Posta un commento